fbpx
Correre da soli o in gruppo? Il bello dei running club!

Buongiorno Web Runners!

Oggi con voi vorremmo fare un esperimento di suggestione…

Ora, chiudete gli occhi e… No, non proprio subito, prima finite di leggere l’articolo altrimenti non capite!

Dicevamo: chiudete gli occhi, immaginate di correre in un percorso sterrato, pianeggiante… è estate, ma non fa troppo caldo e una lieve brezza vi accarezza le spalle. Di fronte a voi si apre un paesaggio collinare, prati, campi fioriti, il cielo azzurro… e sentite un profumo delicato di fiori, intervallato da lievi note legnose, le vostre gambe vanno, vanno, senza fatica, siete da soli immersi in una pace innaturale e ad un certo punto…

Hey hey, stop… stooooopp! Era solo un sogno! Certo, paesaggi così esistono davvero e se siete fortunati avrete avuto il piacere di provare questa magnifica sensazione, ma la vita reale è un po’ diversa, talvolta è molto, molto diversa.

Correre in solitaria ha un suo innegabile fascino: ascoltare la musica, scegliere l’andatura che vogliamo, decidere in autonomia quando partire e quando fermarsi, cogliere al volo quei momenti della giornata in cui è saltato un appuntamento o in cui finalmente riusciamo a dedicare un’ora tutta per noi.

Nessun runner che possa definirsi tale potrà o vorrà mai rinunciare a questo piacere, ma diciamocelo… correre in compagnia è un’altra cosa!

La buona notizia è che le due pratiche non sono come i fiammiferi e la dinamite, o l’aceto e il tiramisù, ovvero si possono combinare senza particolari controindicazioni.

La corsa di gruppo è un’attività che ha un sapore molto ricco, perché combina motivazione, condivisione, sfida e, soprattutto, divertimento. Certo non è così sempre e con tutti i gruppi: perché questo succeda, prima bisogna trovare una sintonia comune, persone che hanno il nostro stesso ritmo di corsa e obiettivi simili, orari di allenamento validi per tutti, e magari un leader coinvolgente e competente che tenga le fila del gregge.

Bene, abbiamo appena descritto un Running Club!

Che voi abitiate a Timbuctù o a Matchu Picchu, che siate divanoidi da gara o Iron Man, maniaci della tartaruga scolpita o della trippa al parmigiano, beh chiunque e ovunque voi siate sappiate che vicino a voi c’è un Running Club che vi aspetta.

Ma cos’è questo fantomatico “Running Club”??!

Di solito tutto parte da un gruppo ristretto di persone, 3 o 4 al massimo, che hanno già una certa esperienza di allenamento e decidono di condividerla insieme. Poi si aggiunge il cognato che lo scorso anno ha corso la Maratona cittadina in 3 ore e 10’ (mica male), poi Giacomo del Bar Sport, che nonostante ami dispensare e consumare aperitivi non rinuncia a mantenersi in forma (da cui il nome del bar), e via di seguito.

Insomma, di solito lo zoccolo duro si forma senza che dietro ci sia già un progetto associativo, ma poi il passaggio è naturale, la voglia di condividere questa passione aumenta e le persone continuano ad avvicinarsi, si formano piccoli gruppi di vari livelli e contemporaneamente iniziano gli allenamenti più strutturati. Tra i soci fondatori e i nuovi iscritti si individuano le persone di riferimento tecnico/sportivo, gli allenatori, gli organizzatori, i contatti logistici, eccetera eccetera fino a trovarsi un giorno ad organizzare una Maratona e ad avere un seguito di migliaia di persone.

Certo, non succede dall’oggi al domani, e nel percorso gli ostacoli che si incontrano sono tantissimi e spesso molto fantasiosi, ma alla fine il risultato è mettere insieme le persone e questo davvero non ha prezzo.

Romanticismo a parte, correre in gruppo e nella fattispecie associarsi ad un Running Club, ha dei vantaggi reali e tangibili sia per quanto riguarda la qualità degli allenamenti che per il piacere prettamente ludico di stare in compagnia.

Ogni Associazione accoglie diversi gruppi di training, suddivisi sia per fasce orarie che per intensità e obiettivi di allenamento.

Di solito iscrivendosi ad un Running Club si punta alla preparazione atletica per qualche evento podistico, una Maratona o una Mezza, ma ci sono gruppi che nascono semplicemente per condividere il momento dell’uscita serale, con il vantaggio che alle spalle ci sono atleti o ex atleti in grado di guidare l’allenamento con le tecniche e le modalità spesso non “intuitive” della buona pratica sportiva.

Se vuoi conoscere uno dei nostri gruppi di allenamento serali, leggi l’intervista fatta Deborah De Nardi delle #mammedicorsa!

Vi è mai venuta voglia, la sera, guardando qualche pista di atletica illuminata, di mettervi le scarpe a andare a fare un giro? Provare la sensazione del tartan sotto i piedi, e il respiro epico degli atleti olimpionici che hanno battuto record incredibili? Ecco… a quest’ultimo punto ci arriverete con calma, ma per il momento fate la cosa giusta: cercate su Google “running club”, poi il nome della vostra città e siamo certi che qualcosa salterà fuori.

A quel punto sarete già un po’ più vicini al vostro allenamento di gruppo… il resto, fatelo voi! 😉

Se siete di zona a Vittorio Veneto, vi suggeriamo la mitica Scuola di Maratona!

Date un’occhiata al sito www.scuoladimaratona.it per scoprire di più e, se proprio non siete ancora convinti, fate una prova gratuita di allenamento. Fate solamente attenzione a due cose:

  • è un gruppo adatto a tutta la famiglia, bambini compresi
  • e… attenzione, può creare dipendenza!

Cari, ma soprattutto care Web Runners, che siate da soli o in gruppo, immersi in un paesaggio collinare estivo o a sfidare voi stessi in una pista di atletica sotto la pioggia battente, sappiate che vi vogliamo bene e siamo sempre con voi, quindi…. Buona Corsa a tutti!

P.S.: E’ pressocché impossibile, ma se proprio non trovate nessun Running Club nella vostra zona, o se volete informazioni più specifiche sulle Associazioni già presenti nel territorio, mandateci i vostri feedback e vi risponderemo di corsa! 😉

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato o reso visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.

facebook
instagram