fbpx
Gli orologi per Correre

Buongiorno Web Runners!

Anche quest’anno è arrivato il momento: dopo tanta attesa finalmente ci avviciniamo all’ora “X” quindi non ci resta che darci appuntamento un minuto prima della mezzanotte, puntuali, per fare insieme il countdown di fine d’anno e iniziare con precisione svizzera il 2020!

Certo, se aveste un orologio come si deve non ci sarebbero problemi!

Ok, è stato facile convincervi… è il momento di valutare l’acquisto di un bel computerino da polso, e visto che ci avviciniamo al Natale, magari, chissà!

Ma facciamo un passo per volta.

Possiamo tranquillamente affermare che fino a qualche anno fa i runners si potevano suddividere in due nette categorie: quelli che “l’orologio non mi sogno nemmeno di metterlo, perché correre è l’unica cosa che faccio senza controllare l’ora” e quelli che “se non ho sotto controllo tempi e frequenza cardiaca non esco neanche di casa”.

Fortunatamente negli ultimi anni la tecnologia si è evoluta moltissimo e questa netta distinzione non c’è più: anche i più scettici sono stati attratti dal piacere di farsi aiutare da un compagno di corsa elettronico, e i più tecnici ora hanno molti strumenti utili in più per misurare le loro performance.

Non sappiamo se voi siate già assidui utilizzatori di smartwatch o se preferiate gli orologi a cucù, ma siamo certi che nel mercato troverete una soluzione perfetta per voi.

In base al vostro livello “tecnico” e al vostro approccio alla corsa, i moderni Running Watches offrono moltissime funzioni che vi possono affiancare sia da un punto di vista ludico, che di analisi dell’attività fisica.

C’è anche un altro importante aspetto da considerare: fino a qualche tempo fa l’orologio sportivo era pensato solo e unicamente per l’allenamento, quindi l’estetica era funzionale alla praticità di utilizzo; era praticamente impossibile trovare un orologio di buona qualità che non fosse di dimensioni spropositate e con un’estetica degna di Rambo.

Ora le cose sono cambiate, anche i modelli più tecnici hanno un’estetica curata e accattivante e funzioni utili pensate per un utilizzo continuativo e quotidiano.

In generale, possiamo dire che le funzioni di un orologio sportivo si raggruppano in 3 categorie: Monitoraggio performance, Utility, Security.

Nel monitoraggio performance rientrano l’analisi dei tempi, della frequenza cardiaca, il massimo volume di ossigeno consumato per minuto (VO2max), del carico di lavoro, dei tempi di recupero, ecc.

Tra le Utility c’è ad esempio il GPS che permette non solo di pianificare a tavolino il percorso da fare, ma anche di avere un assistente che ci guida in tempo reale, così possiamo dimenticarci dove stiamo andando e goderci ciò che ci sta intorno, l’ascolto di musica o podcast, la ricezione di messaggi, il pagamento contactless, ecc.

Ci sono funzioni interessanti anche per la nostra sicurezza, dall’Incident Detection, un sistema che invia in tempo reale la nostra posizione ed un messaggio di richiesta aiuto ai nostri contatti di emergenza, al controllo della frequenza cardiaca massima, che ci avvisa quando stiamo esagerando con l’intensità dell’allenamento, e sicuramente il tracking GPS che ci aiuta a ritrovare la retta via quando ci avventuriamo in percorsi sconosciuti o poco tracciati, soprattutto in montagna.

Si, ma quanto costa?

Tranquilli, i modelli “fitness” partono da 100 euro, ovviamente hanno solo le funzioni principali, ma comunque sufficienti ad aiutarci nell’allenamento, poi si sale fino ai 1000 degli orologi più completi, ma nel mezzo ci sono moltissime ottime alternative.

Se siete già affezionati ad un orologio che portate tutti i giorni e volete provare la sensazione di un running watch solo per i vostri allenamenti, va benissimo partire da un modello base, ma il nostro consiglio è quello di considerare bene le funzioni che realmente vi interessano e fare un acquisto un po’ in “previsione”.

Come dicevamo, ormai anche gli orologi sportivi hanno un impatto estetico molto piacevole, e possono davvero essere usati tutti i giorni e con tutti gli outfit, quindi anziché suddividere il budget in due orologi, uno “quotidiano” e uno “sportivo”, perché non mettete insieme i soldini nel maialino di terracotta, e lo spaccate una volta per tutte?! 😉

I maggiori marchi che trattano orologi sportivi sono Garmin, Suunto, Polar e FitBit.

Tutti e quattro propongono prodotti interessanti e coprono fasce di prezzo molto ampie, ma la nostra preferenza cade su Garmin, sia per una questione di tecnologia che di assistenza, e certamente di estetica.

Vi invitiamo a dare un’occhiata a questo sito www.miomiorun.com per valutare i vari modelli. Tra l’altro è uno sponsor attivo di Maratonina della Vittoria quindi… mi raccomando! 😉

Care e cari Web Runners, a questo punto non ci resta che sincronizzare gli orologi (quando li avrete) e, come di consueto… Buona Corsa!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato o reso visibile. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.

facebook
instagram