METTICI LA FACCIA: DI CORSA CONTRO IL RAZZISMO

METTICI LA FACCIA: DI CORSA CONTRO IL RAZZISMO
Anche Eroica15-18 aderisce alla settimana contro il razzismo con l’appuntamento “Di Corsa contro il razzismo”

 

Il Comune di Vittorio Veneto ha ottenuto dall’Ufficio Nazionale Anti-discriminazioni Razziali (UNAR) un finanziamento di 10.000 € per organizzare, in collaborazione con la Fondazione Leone Moressa e con diverse realtà del territorio, la Settimana di azione contro il razzismo promossa dallo stesso UNAR.

Si tratta di un’occasione importante per favorire l’incontro tra culture diverse e riflettere sui temi dell’accoglienza e della solidarietà.
Vittorio Veneto sarà quindi l’unico Comune in Veneto ad organizzare la Settimana di azione contro il razzismo. In tutta Italia saranno 26 i Comuni in prima linea su questo fronte”.
Secondo Enrico Di Pasquale, ricercatore della Fondazione Leone Moressa, “Nel contesto attuale è importante sottolineare l’importanza dei valori dell’anti-razzismo e della lotta alle discriminazioni, alla base del convivere civile e democratico.

Le attività della “Settimana contro il razzismo” rientrano all’interno delle iniziative per il Centenario della Grande Guerra. Il Centenario offre infatti importanti spunti di riflessione per spingerci tutti a ragionare sulla convivenza con culture diverse e sul tema della pace tra i popoli.

Nel 1918, con la ritirata di Caporetto, l’Italia conobbe una gigantesca migrazione interna. I “profughi” veneti e friulani che fuggivano dalla guerra verso l’interno del Paese furono spesso guardati con sospetto e a malapena tollerati dai connazionali sui cui territori vennero dislocati: anch’essi consumavano risorse e occupavano posti di lavoro, accettando magari salari inferiori a quelli dei locali. Oggi sono i migranti forzati che giungono dall’Africa e dal Medio Oriente a sollevare questioni analoghe.


“Di corsa contro il razzismo”. Con questo slogan il lancio della “Settimana” avverrà domenica 18 marzo nell’ambito dell’Eroica15-18 Marathon e alla 5^ Maratonina della Vittoria: ai partecipanti sarà chiesto di indossare un braccialetto colorato simbolo dell’anti-razzismo, e di “mettere la faccia” a disposizione dell’iniziativa attraverso un selfie.

Il tema dei migranti sarà approfondito anche attraverso una mostra fotografica dal titolo “1918-2018 profughi di ieri e di oggi” che presenterà immagini storiche sui profughi della Grande Guerra e foto degli sbarchi attuali di Lampedusa. L’esposizione sarà allestita all’interno della Chiesa di San Paoletto, presso il Museo della Battaglia dal 19 marzo al 3 aprile.
Quando i profughi eravamo noi.

Venerdì 23 marzo presso il Museo della Battaglia si terrà una tavola rotonda con Giannantonio Stella e altri ospiti, sul tema dei profughi di ieri e di oggi. Saranno approfonditi gli aspetti storici legati ai profughi della Grande Guerra e saranno presentate alcune testimonianze circa il salvataggio dei migranti e l’accoglienza sul territorio.

Il ciclo delle attività legate alla “Settimana di azione contro il razzismo” si concluderà sabato 24 marzo presso il Victoria Sport, con la premiazione dei bambini e dei ragazzi delle scuole di Vittorio Veneto, coinvolti con due concorsi sul tema “Il mondo che vorrei”.

eroica15-18_vittorio-veneto_18-marzo-2018_centenario_copertina_articolo_connubio_la-mezza-di-treviso_eroica15-18

L’obiettivo è quello di stimolare la creatività dei più giovani invitandoli ad esprimere attraverso disegni e frasi, il loro pensiero sull’integrazione e sulla lotta al razzismo. In serata è prevista infine una manifestazione enogastronomica battezzata “Sapori dal mondo”. La cittadinanza è invitata ad un momento di festa con la degustazione di piatti tipici preparati dalle associazioni di immigrati. Il pubblico sceglierà il piatto vincitore.

Fonte: sito web Comune di Vittorio Veneto 

facebook
instagram

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi l'informativa sui Cookies

Chiudi